giovedì 23 novembre 2017

Dolce sentire

Oggi va un pò meglio con la Labirintite e al lavoro è andata bene.  Ho rinnovato l'abbonamento  perchè per risparmiare vado con l'autobus. Anzi con la corriera. così abituata a spostarmi in macchina anche per brevi tragitti avevo perso questo piccolo "sentire" . E poi  la gente non è più quella che salutavo ai tempi del liceo , dove uno straniero era una rarità. Oggi  senti  parlare varie lingue,  ci sono le mamme africane con i bambini legati che penzolano sulla schiena infagottati in grandi foulard..O timide giovani donne  con le sporte della spesa che chiedono informazioni all'autista in un precario italiano .

E poi quei 10 minuti prima dove mi fermo alla panetteria  a prendere le squisite rosette ai cereali per cena. questo io lo chiamo il piacere delle piccole cose:)

4 commenti:

  1. Dolce sentire.. che bella ventata mi arriva. Amo il pane e l'aroma delle tue rosette è arrivato a stuzzicarmi.
    Anche a me piace guardare l'umanità varia presente sui mezzi pubblici e per ognuno vorrei un porto felice dove accoccolarsi la sera.

    RispondiElimina
  2. riesco ancora a meravigliarmi per fortuna e penso che per sentirsi bene spesso ci vuole davvero poco:)

    RispondiElimina
  3. A me piace andare in autobus. Sedersi e leggere un libro o semplicemente guardare la città dal finestrino e pensare ai fatti tuoi. Sono contenta che tu stia meglio.

    RispondiElimina
  4. Anch'io ho riscoperto il piacere delle piccole cose , che diamo sempre per scontate . Grazie Giorgia, sto meglio di si ma la strada è ancora "irta" ma ce la si fa, siamo donne e con una marcia in più.

    RispondiElimina