martedì 18 aprile 2017

Il martedì dopo Pasqua

Devo riordinare le idee, devo fermarmi e partire da un punto preciso o rischio di di sbagliare e di non combinare un bel nulla. In questi mesi  nel mio piccolo le cose non sono cambiate più di tanto,anzi. Il mio adolescente di sedici anni mi da da tribolare, non ha molta voglia di impegnarsi nello studio e si è avvicinato ad un gruppetto di amici  che di voglia di fare ne hanno ben poca. Lo sto impegnando in tutto con grossi sacrifici: arrampicata sportiva e corso di Karate da mio cugino che ha una palestra. Il guaio è che il padre è praticamente assente, non mi sostiene,anzi fa finta di nulla. Non ha un minimo di autorevolezza  e sono molto stufa. Comunque andiamo avanti e vediamo  che succede. potrei scrivere gli ultimi spiacevoli fatti accaduti  ma non ha senso lamentarsi ,meglio scrivere i piccoli progrssi ,quelli che ti accorgi a fatica, chissà ,magari così va meglio no?
Ecco il primo:

 * da  oggi mi impegnerò  a smaltire quei kg che ho accumulato ultimamente  la sera sul divano quando mi prendeva quella sorte di solitudine e tristezza e ho ingurgitato di tutto ,cavoli...

Nessun commento:

Posta un commento