domenica 30 ottobre 2016

Figli...

Non bisognerebbe mai leggere le cose "private" dei figli oramai grandi.
la mia ragazza  di ventuno, lascia in giro senza curarsene(---) degli indizi,e grazie a questi io qualcosina posso intuire  cosa sta passando. Si ,perchè lei è un'introversa, ho scoperto poi che è fragile ed insicura. FinO a due anni fa era sotto una campana di vetro, la mia. Pensavo di avere tutto sotto controllo: era brava studiosa s'impegnava a danza acchiappando al volo l'occasione di specializzarsi a Barcellona nella scuola di una famosa coreografa che già l'anno prima la voleva con se.  Fu così che dopo l'esame di maturità classica partì in fretta per la Spagna. ma dopo due mesi ritornò. la scusa era il forte mal di schiena e il responso medico che non poteva più danzare. Non volle fare nessun accertamento in merito , si trovò un lavoro vicino casa, e si chiuse nel suo mondo con crisi annessa. capìì subito che non era quello il vero motivo..bensì un profondo disagio quel suo progetto che in verità non le apparteneva più. ancora adesso penso che viva di grossi sensi di colpa nei miei confronti perchè sa che sono stata l'unica che si è adoperata in tutte le maniere immaginabili per metterla sul quell'aereo, lacrime comprese. Nel frattempo si specializzava in corsi di caffè in scuole importanti ma io sapevo che era una facciata, così come lo è la danza. Ho tentato di parlarle ma invano...Una volta piangendo mi disse che voleva fuggire da noi , che non ci sentiva la sua famiglia e non si sentiva amata . addirittura che i suoi fratelli erano come estranei..in questi mesi lo ammetto, è stata dura.
Ora ha lasciato il vecchio lavoro per  uno a mezza giornata. E si è iscritta ad una scuola di danza "per rimettersi in gioco" ci provo , mi ha detto. Sono riuscita a dirle che io sapevo di Barcellona, e che non deve viverlo come un fallimento,anzi. E che io non sono delusa da lei ma ne sono fiera. Mi ha invitato ad una sera al teatro dove avrà un ruolo , il suo primo dopo due anni..ci andrò con la sorellina..
Ecco, proprio ieri ho sbirciato tra le sue cose e tra le pagine di un libro c'erano due elenchi ( tratti dal libro stesso) dove il lettore doveva elencare cosa odia e cosa ama. Io, anzi noi..non ci siamo da nessuna parte. Però non mollo. Sono qui e l'aspetto

12 commenti:

  1. mai mollare, amica mia, anche se veder stare male i figli e non riuscire a varcare il loro muro di silenzio so bene quanto sia doloroso. Ma lei deve comunque sapere - ed in cuor suo già lo sa - che tu sei lì, dall'altra parte del suo muro e che da li' non te ne andrai.
    non sei l'unica ad aver pensato di poter avere sempre tutto sotto controllo, è un errore che ho commesso tante volte....io la chiamo " la presunzione delle madri"....invece, purtroppo, non è così, i figli hanno la loro vita interiore e spesso non riescono a farcene partecipi ed hanno la loro vita al di fuori di noi.
    ma tu sei un gran donna, Nicoletta, lo hai dimostrato e lo dimostri giorno dopo giorno e riuscirai a far breccia nella sua anima.
    con tutto il mio affetto
    lela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. In questo momento mi trovo perfettamente nel mezzo: da una parte il rapporto con mia madre, che vivo in modo molto simile a quello che hai con tua figlia, Nicoletta. Io che ho abbandonato quel corso di laurea per seguire certi sogni (? ma quali erano i miei sogni? la laurea? un'altra vita? una strada diversa? boh?), lei che ha fatto di tutto per farmi arrivare lì dove volevo e poi non ha avuto neanche la soddisfazione di vedermi laureata.
      Dall'altra parte sono mamma anch'io e vedo mia figlia ancora piccola ma già molto complicata: il nostro stare insieme è meraviglioso ma non è facile, perché forse siamo troppo simili e lei non vuole deludermi, a nessun costo...
      Ci sto pensando da un po': parlare è di sicuro la cosa migliore ma non è certo facile, soprattutto per certi caratteri, duri e testardi. Farle sentire però che le sei vicina e che hai fiducia in lei farà bene a tua figlia ma anche a te, sai? Io sto cercando di trasmettere questo, sia a mia madre che a mia figlia. La strada per trovare se stessi è dura ma il modo migliore di farlo è con la compagnia e la fiducia di chi ami.
      Buon nuovo anno, ti auguro il meglio!

      Elimina
    2. Lela..grazie per essermi vicino, cosi mi sento meno sola. è un conronto bellissimo con te e hai ragione, è un errore che commetto sempre anch'io. Ora ho imparato a stare in disparte ad osservarla e ad esserci quando ne ha bisogno ma senza prevaricarla. Un abbraccio forte forte.

      Polepole...Grazie per la comprensione , mi ritrovo moltissimo nelle tue parole e sto già facendo così. è l'unico modo per non perderla, lei sa che per qualsiasi cosa ci sono ma non giudico più. le sto solo accanto e per il momento sembra che stia andando ben. Ti abbraccio forte e in bocca al lupo . Tua figlua è fortunata ad averti :) a presto

      Elimina
  2. ...mi sembra che il tuo scritto è simile a quello che scriverei io a proposito del rapporto di mia figlia anzi dei miei figli (ci metto anche mio figlio ) Non bisogna sbirciare , vedi lei lascia così apertamente ...perché ha grande fiducia ...ma il cuore di mamma è grande e forte.... Buona settimana !!!!

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Rita, sembra quasi che lei voglia comunicare con me in questo modo . farmi sapere i suoi pensieri la sua vita tramite le cose che la circondano. Speriamo . Ciao e a presto :))

      Elimina
  3. Per come la penso, i figli lasciano indizi per "chiacchierare" con noi, per farci sapere, per tenere vivo un collegamento che non sanno gestire... ma sono contraria alle indagini perchè non servono ad altro che a farci stare male.
    Brrr... che faticosa delizia sono i fuigli in crescita.
    Ciao.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. ho letto delle cose sue, dei bigliettini..giuro non lo farò mai più. Meglio non sapere ,cavoli !!

      Elimina
  4. Bentornata Nicoletta
    Ci sono figli che non lasciano indizi e figli che lasciano gli indizi che loro vogliono lasciare.
    un abbraccio

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Chiara sono daccordissimo con te sai? però che fatica . Un abbraccio anche a te e a presto

      Elimina
  5. Lascio qui tanti auguri di buone feste per te e la tua famiglia. Buon Natale e un abbraccio.

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Tanti cari auguri aanche a te e alla tua famiglia :)

      Elimina