lunedì 20 aprile 2015

Domenica

Ieri mattina  sono andata in Chiesa. Che c'è di così strano, qualcuno si chiederà..C'è che non vado mai ,seppure i miei ragazzi frequentino il catechismo e la parrocchia, e l'occasione  era perchè Il mio ragazzino ha partecipato al "Chiesa camping", due giorni passati in parrocchia con gli animatori e qiel giorno  dovevamo trovarci tutti in occasione della messa . Il mio problema è che  non ho mai capito nulla, la predica le letture..mi sono sempre sentita" fuori da tutto". Invidio chi ha fede,  chi prega e crede  nella forza dell'amore di Dio. Fatto sta che da tempo cerco un segnale o qualcosa che m'illumini in proposito, ma non ho mai trovato nulla,anzi. Da piccola ricordo che con Luisa, un'amichetta  avevamo un bell'altarino nel suo giardino e ogni giorno  lo curavamo con amore, Mettevamo dei fiori freschi, e pregavamo. Poi ci siamo perse di vista e la cosa finì li.
Ma domenica..è accaduto qualcosa. Ero seduta  nella fila vicino al confessionale ,Il Don (giovane e proprio quello che ho citato in un post precedente entra e accoglie due fedeli. Quasi quasi..mi dico con Anna vado anch'io"..nel frattempo  esce il Don ,si guarda intorno e poi   me. Io lo guardo e lui con un gesto d'intesa  con il viso mi dice" vuoi? Io..alzo gli occhi come per dire"quasi quasi"..e lui : Strizza l'occhiolino e con la testa mi fa segno di entrare.

Entro. (fine prima parte)

5 commenti:

  1. Cara Nicole, ti parla una "bacchettona", cioè una che prega e va molto in chiesa, che è stata ....fino a 20 anni fa quasi atea.
    La frase "CHIEDI E TI SARÀ DATO, BUSSA E TI SARÀ APERTO"mi faceva quasi ridere! Ti garantisco che invece è così che nasce la fede nasce da momenti di grande dolore, nasce perché mentre porti una croce, non te ne accorgi, ma se chiedi aiuto LUI ti tiene per mano....nasce perché non sei tu che cerchi Lui, ma è Lui che cerca te.Ti auguro con tutto il cuore di bussare con tutta la tua rabbia, e scetticismo a quella porta....ti si aprir un cammino nuovo, che ti renderà una persona che non sapevi di essere.Non ti sentirai mai più sola e vorrai che tutti provino questa gioia che ti scoppia nel cuore e che anche quando tutto va storto, sai che Lui c'è è accanto a te e ti farà rialzare.Il rosario, diventerà il più bel gioiello che possederai e la preghiera il tuo rifugio e la tua forza....! Io sono diventata quella persona che ti ho descritto, non ho saputo perché è arrivata, ma è il più bel dono che ho ricevuto nella vita.. ti abbraccio forte tua Pat❤

    RispondiElimina
  2. Non so come definirmi, religiosamente parlando! Non sono certo una cattolica nel vero senso della parola perchè per molti anni mi sono rivolta ad oriente, al Buddhismo e anche all'Induismo, poi per anni ho frequentato la cheisa, facevo anche parte del coro e partecipavo alle serate bibliche... Adesso nonvado più a messa da anni ma Dio alberga stabilmente nel mio cuore. Prego, prego tutti i giorni e per me è una immensa forza, una fonte di energia e di aiuto importantissima. E' una religiosità tutta mia ma credo che Dio mi perdonerà per questo perchè è una religiosità sincera.
    Ti auguro di trovare la tua strada spirituale perchè nella vita di una persona è una cosa essenziale!!!
    Un abbraccio forte
    Francesca

    RispondiElimina
  3. neppure io so definirmi, dal punto di vista della religione, anche se sento dentro una grande spinta ed un grande bisogno di spiritualità.Devo dire però che, nella mia vita, ho avuto la fortuna e direi il privilegio di incontrare tre meravigliose figure di sacerdoti, ognuno dei quali mi ha enormemente arricchito. L'ultimo è stato il mitico Don Gallo - o, come si dice a Genova - Il Gallo, che ancora manca ed anzi, manca sempre di più a tutti quelli che ne hanno incrociato la strada.
    lasciata andare, Nico, a ciò che senti dentro. un abbraccio grande grande lela

    RispondiElimina
  4. Cara, la vita è così: ti porta doni inaspettati. Dio chiama in molti modi e tu devi solo lasciar fluire la corrente. Hai fatto bene, quindi, a dire "sì". Ti abbraccio.

    RispondiElimina
  5. Cara, la vita è così: ti porta doni inaspettati. Dio chiama in molti modi e tu devi solo lasciar fluire la corrente. Hai fatto bene, quindi, a dire "sì". Ti abbraccio.

    RispondiElimina