venerdì 23 gennaio 2015

Oh basta eh?!!

è un periodo questo   dove sento il bisogno di rallentare,  di fermarmi  e occuparmi di me soltanto. Non faccio altro che correre per tutti dalla mattina alla sera ed è scontato " che mamma pensa a tutto". Sono sincera, li ho abituati io. la mamma Wonder Woman. Sempre presente  e organizzata . Ora sarei anche stanchina.  nessuno che mi chieda" tutto bene" ? Hai bisogno? Invece eccoli: mamma qui ,mamma là..  Allora ho deciso:
Mamma rallenta.  Vediamo che succede:))
Buon pomeriggio


10 commenti:

  1. Saggia decisione, difficile da mantenere...giusto fino alla prossima richiesta:)
    Marilena

    RispondiElimina
    Risposte
    1. mi sa che hai ragione..però devo provarci!!

      Elimina
  2. ho sofferto per tutta vita di quella che in casa veniva definita " la sindrome dell'ape regina"!!! Dovevo avere sempre tutto sotto controllo, tutto sul palmo della mia mano, magari brontolavo ma poi facevo tutto io........
    Quando Giulia aveva 14 anni e Tommaso e Silvia 10 papà loro ed io ci siamo separati. Momento tremendo, tra lavoro, casa, figli, dolore, senso di fallimento, responsabilità, pochi soldi e, sopra ogni altro, senso di colpa, che mi portava a dover esserci SEMPRE, a dover fare tutto ed ancora di più.
    Ma i figli sono dei grandi, amica mia! E, se pur abituati a dire " mamma qua, mamma là , mamma ci pensi tu".....perchè è vero che, per mille ragioni, così li abbiamo abituati noi....è anche vero che, fermi, seduti attorno ad un tavolo o accoccolati sul divano, con la mamma che dice " ragazzi, ho bisogno di aiuto! "i nostri grandi figli si fermano, ci abbracciano e dicono " ci pensiamo noi". E lo fanno. Perchè mamma non ha mai chiesto aiuto ed ora ce lo chiede, perchè ...."sa che su di noi può contare...."
    Rallenta, ogni tanto. rallenta ora e non succederà altro che, passato lo sbandamento iniziale, ti aiuteranno. Perchè non vogliono Wonder Woman, per quanto comoda....Vogliono la loro mamma, possibilmente ( come mi disse un giorno Giulia, allora quindicenne) " serena".
    Ti abbraccio tanto tanto Emanuela

    RispondiElimina
  3. mi vien voglia di mollarli per qualche giorno ,( I primi due sono grandi e maggiorenni )e e vedere cosa succede...la tentazione è forte!!

    RispondiElimina
  4. non so dove abiti, ma se vuoi scappare di casa.... ( ma che meraviglia!) vieni pure da me a Genova. La camera è libera, grande e luminosa......certo, Silvia ci ha lasciato il delirio, compresi 4 copertoni delle ruote della macchina vecchia, ma questo è un problema assolutamente risolvibile!......E i tuoi ragazzi se la caveranno benissimo .E succederà che staranno bene! Emanuela

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Ah ah , grazie per l'invito, non si sa mai ,potrei anche decidermi:)

      Elimina
  5. ....data l'età....ho dimenticato la cosa più importante.
    lelarossi58@libero.it

    RispondiElimina
  6. Io ogni tanto entro in sciopero. Basta, non faccio più niente o solo ciò che mi piace!!! I igli sono grandi, il marito è grande e grosso... Oibò, e che, sono la serva di tutti????
    Fai bene a rallentare, ogni tanto è vitale!!!
    Un abbraccio
    Francesca

    RispondiElimina
  7. grazie per l'appoggio Francesca , mi sa che siamo in tante qui a pensarla uguale. Uniamoci:))) Bacione

    RispondiElimina
  8. salvati la vita, fai lavorare anche loro e poni chiari paletti al tuo lavoro, che non se ne approfittino. :D è dura mollare, ma quando ti accorgi che dopo un po' di sbagli se la cavano, va meglio per te, ma soprattutto per loro che diventano indipendenti... ;D

    RispondiElimina