mercoledì 27 agosto 2014

E se ne vogliono andare

(Barcellona 1)
In questi giorni sto vivendo una delle prove più dura nel mio "mestiere" di genitore,ovvero lasciar andare un figlio,che fino ad ora si è tenuto sotto un'ala protettiva,la scuola gli amici i passaggi  e tutto quanto. Mia figlia  grande già dall'anno scorso dato il suo talento e la sua determinazione nel campo della danza è stata richiesta  in un'accademia di danza superiore a Barcellona per completare gli studi . Purtroppo le nostra situazione finanziaria non ce l'ha permesso e con dispiacere e alcuni sensi di colpa abbiamo dovuto rimandare . C'è da dire che nel frattempo lei si è diplomata al liceo classico . Poi di nuovo a giugno la richiesta e...dopo mille traversie  ieri le ho comprato il biglietto . La settimana prossima  se ne andrà incontro al suo destino,perchè è quello che lei vuole e desidera. E sapete cosa ha fatto? durante la preparazione all'esame di maturità già dava ripetizioni ad una ragazzina di Greco e Latino per mettersi via i soldi e fino ad ora ha guadagnato per pagarsi un mese di scuola di danza (perchè si paga purtroppo). In questi giorni mi sto organizzando per  darle quello che posso e mi sento male all'idea di non poterla aiutare di più.  sarà ospite per un pò finchè non avrà trovato lavoro e una stanza da dividere con altre persone come lei dalla famosa coreografa che l'ha invitata  e poi...dovrà cavarsela da sola,sempre. Sto mettendoi da parte i soldi per pagarle almeno due mesi di affitto di un'eventuale sistemazione ma è così difficile mio dio...ha il sole negli occhi, ha la felicità dentro  ha la determinazione  ..è grande mia figlia, vuole cavarsela da sola in tutto e per tutto..


5 commenti:

  1. Mi hai commossa Nicol stamattina con il to post...non aver paura dei sacrifici che tua figlia vuol fare ...saranno il più grande orgoglio che lei avrà ..se un giorno raggiungerà il suo obbiettivo. Io e mio marito ...lo ricordavamo ieri sera ne abbiamo fati tantissimi sposati a 18 anni con figlio piccolo ed io alluvionata lui senza lavoro....oggi nessuno vuol fare sacrifici ..ed entrano in depressione...chi si sente di farli..con grinta e determinazione...ne riceverà un autostima che gli farà conquistare l mondo !!! Un grande abbraccio a te e rande in bocca al lupo a tua figlia tua Pat <3

    RispondiElimina
  2. La determinazione va a braccetto con l'autostima. In genere non c'è l'una senza l'altra. Tua figlia è, mi par di capire, un vulcano che vuole esplodere. Tanta gioia per lei e qualche tonnellata di preoccupazioni per te. Arrenditi. Diventerà una star. E tu cerca di pensare meno a loro e di più a te. Sentire la propria mamma serena è il miglior regalo che tu possa farle. Sei una donna in gamba abituata a camminare sul filo di lana e a resistere a tante torture. Perché quella di non avere soldi è una vera grande straordinaria tortura.
    Vorrà dire che studieremo un'altra tisana più forte e potente per dormire la notte. Abbraccia tua figlia anche per me.
    Che tutti gli influssi astrali positivi si concentrino si di lei e le donino forza e serenità. Ciao

    RispondiElimina
  3. Nicole tua figlia è solo da ammirare ma anche te non sei da meno dato che fai di tutto e di più per stare spiritualmente accanto a lei ed aiutarla nella sua passione per la danza.
    Grazie per la tua visita ed io mi sono affrettato ad inserirmi tra i tuoi seguaci.
    Un caro saluto,
    aldo.

    RispondiElimina
  4. E' MERAVIGLIOSO CHE TUA FIGLIA SAPPIA FARE DEI SACRIFICI PER I SUOI SOGNI!!!E' DIFFICILE LASCIARE ANDARE I NOSTRI PARGOLI, PRIMA O POI CI DOBBIAMO PASSARE TUTTI, MA I FIGLI PURTROPPO LI METTIAMO AL MONDO, LI CRESCIAMO MA NON CI APPARTENGONO!!!E' DURO ACCETTARLO ,MA FATTI FORZA, TI CAPISCO!!!BACI SABRY

    RispondiElimina
  5. è veramente una ragazza d'oro, si,sono fortunata . Grazie a tutti per le vostre belle parole ;)))

    RispondiElimina