venerdì 13 gennaio 2017

Pensieri al volo

In questo periodo  sono ad un punto fermo, le mie giornate scorrono veloci  quasi a tamponare le cose, senza un progetto veritiero. Sono sempre in emergenza, per tutti e per me solo le briciole. Diochevoglia che qualcuno si prenda cura di me e che mi dica " non preoccuparti, ci penso io". Sono mesi, anni che sto aspettando questo. E negli ultimi tempi stanca di ciò mi sono rimboccata le maniche e ci ho pensato io, a tutto. Tamponando .  Il bello è che non concludo nulla, inizio e metto in stand by sperando in cuor mio che non ne succedano altre. E allora dove sta la fiducia, la speranza , l'ottimismo? è solo questione di...?
Io non so più dove girarmi, sono anche un po' stanca fisicamente e mentalmente. Quasi quasi mi vien voglia di andarmene e mollare tutto.

Poi mi soffermo a leggere i Blog di alcune  amiche qui , dove si respira aria pulita e quella serenità che a me manca e allora certi pensieri se ne vanno e ritorno a sperare

domenica 8 gennaio 2017

Basta poco a volte

Una delle piccole cose che faranno parte del mio nuovo  anno sarà la colazione sfiziosa, Niente yougurth e cose tristi ma quello che più mi piace e durante la settimanaè vietato dalla dieta anzi più che vietato è sconsigliato. E stamattina che è  Domenica mi sono concessa due fette di pane tostate con burro e marmellata di lamponi, un kefyr al naturale che oltre a far bene mi piace moltissimo e un caffè con del latte fresco.




Poi ultime cosette da stirare e nel mentre  un film di quelli che ti fanno iniziare la giornata con un sorriso sulle labbra. E uno dei tanti musichelli degli anni sessanta  che da piccola guardavo con mio padre ,quelli con Albano e la Romina per intenderci. Questo, era : " L'Oro del Mondo e" e tra gli interpreti due comici favolosi: franco Franchi e Ciccio Ingrassia


Nella storia erano i due zii di Albano studente di medicina, avevano una botteghina di generi alimentari e delle improbabili clienti che loro sapevano sempre come accontentare.
Una, entra in negozio e chiede del gruviera, ... Franco si guarda in giro e si accorge che l'ha finito e con naturalezza va nel retrobottega prende una manovella e fa dei buchi  ad una formagetta. Lo porta alla signora tutto contento la quale  lo guarda insospettita e che gli chiede se è svizzero. E lui che fa? le fa vedere che sulla manovella ci sta scritto " fabbricato in svizzera"

Poi entra una contessa, altezzosa e loro due gentili le fanno mille complimenti offrendole  come assaggio delle aringhe fatte da loro. Lei  entusiasta accetta e   dopo il primo assaggio quasi vomita .  Franco .dice a Ciccio  " hai visto ? fanno schifo e tu volevi farle assaggiare a me!! "

ecco,  non ci vuole molto per liberare l'anima da pesi e preoccupazioni, basta una battuta di quelle semplici che non ti aspetti e da quelle canzoncine  rinchiuse  nello scrigno dei ricordi d'infanzia  che al momento buono sono un toccasana di quelli che fanno  di una giornata fredda  freddissima un momento di serenità
Diochebello

venerdì 6 gennaio 2017

Cara befana..

Dicono che è meglio non fare bilanci per l'anno passato ma è inevitabile  pensarci un pochettino , almeno per me. Non ho concluso nulla, i problemi sono sempre gli stessi , li ho solo spostati un po'. Non ho portato a termine il mio impegno con il peso, si, ho ruaquistato un cinque chili ma sono rimasta frrma li. Il rapporto familiare non ne parliamo: con mio marito siamo ad un punto fermo, ho provato a parlargli ma lui  non risponde, non comunica. Mia figlia grande è a casa, lavora frequenta un corso di danza e ha il ptogetto di andarsene  appena le capita l'occasione di ritrovare i suoi sogni  . Il ragazzino mi fa tribulare moltissimo, studia poco e s'impegna in cose e passatempi che lo distolgono  .La piccolina resiste..l'anno prossimo frequenterà il liceo linguistico ed è l'unica con la quale riesco a parlare..Poi c'è mia mamma che abita con mio fratello  che ha dei problemi seri di salute e che vuole mollare la moglie perché lei ha ceduto e l'ha tradito ma gli vuole bene. Il problema è che sei se ne va chi pensa a lui che non ha un lavoro, ha 200 euro di pensione ,ha bisogno di cure  che costano 150 euro al mese ,mia mamma ha una pensione di 900 e paga un affitto di 500 ? e per di più il padrone di casa non lo rinnova più perché la casa è vecchia e deve ristrutturarla. Non hanno soldi a causa mia, e la moglie  non sa se chiedere un finanziamento in proposito perché se deve andarsene dovrà mettersi al sicuro per lei e il figlio di 16  che mio fratello non pù
uò mantenere.
 Ecco, in tutto questo io lavoro al solito posto , sono riuscita  a farmi mettere in regola con il contratto per due ore e mezza al giorno e il resto in nero  cioè due ore al giorno in più. Ma ho un prestito in banca di settemila euro che ho dovuto chiedere l'estate scorsa per pagare bollette arretrate  e spese necessarie , una carta revolving di mille euro da recuperare mensilmente , un libretto di risparmio con 300 euro   e una marea di pensieri. E dormo sul divano  ,non ho un mio spazio , un'armadio tutto mio e tutto questo a mio marito va bene.

Ieri sera però...c'era un cielo meraviglioso,e di notte una stellata con una luna che mai l'avevo vista così. Ho paura, lo ammetto ,ma non so come devo muovermi adesso, non so da dove iniziare. Dovrei farlo da me stessa , sdovrei mettere in chiaro la mia situazione matrimoniale e ripartire da li
non lo so più ..e se sbaglio?,